Senza categoria

Mille e non più mille… libri da ristampare!/3

Eccoci.
Arriviamo oggi al terzo appuntamento con l’evoluzione della nostra e ormai vostra iniziativa riguardante i libri che più amiamo e che vorremmo rivedere ristampati e restituiti al loro degno posto nelle librerie.
Siamo partiti due mesi fa , abbiamo avuto, tra i molti, anche l’aiuto degli amici di Satisfiction, abbiamo potuto  il mese scorso implementare l’ “infinita” lista di libri dando da subito la bella notizia della messa in ristampa dei libri di uno scrittore amato da molti presente nella nostra lista, potendo quindi anche osannare, come promesso, i meritevoli editori, che lo riporteranno nelle librerie, Marsilio e le Edizioni Erasmo.
Cosa abbiamo da dire oggi?
Abbiamo da ringraziare tutti quelli che continuano a suggerire libri che mancano all’appello nelle librerie, invitando tutti a continuare nelle vostre segnalazioni qui nei commenti o tramite la  mail della rivista. Potete segnalare anche libri già segnalati poiché, come vedrete, nella lista che è diventata ancora più lunga, variegata e interessante, troverete segnalati in grassetto i titoli che hanno ricevuto 3 o più segnalazioni (per distinguerli almeno un po’ dagli altri). Potete anche segnalare libri inediti in Italia o mai editati, altra categoria su cui ci sarebbe da riflettere visto il nostro patrimonio culturale.
D’ora in avanti, per consentirci di prendere un po’ fiato e sperando di avere sempre qualche buona notizia da darvi, ci ritroveremo in Samgha con questa iniziativa ogni due mesi (il prossimo post quindi lo troverete qui a Marzo) ma nel frattempo speriamo che anche altri siti o giornali (come hanno fatto e sembra che faranno) rilancino questo nostro e vostro utilissimo compilare liste in modo da continuare a creare quella “domanda” che è necessaria a convincere gli editori a riportare in libreria questi titoli che tanto amiamo e di cui sentiamo la mancanza.
Che siamo sulla strada giusta ce lo conferma il fatto che anche oggi abbiamo una gran bella notizia da darvi.
Ringraziando la signora Ena Marchi (responsabile narrativa Adelphi) che ce lo annuncia, osanniamo oggi a gran voce l’editore Adelphi , che è attualmente in possesso dei diritti di tutti e 3 i libri di Isherwood presenti nella nostra lista e ha intenzione di ristamparli tutti quanti al più presto, anche se le date sono ancora da definire (ma vi terremmo aggiornati sempre da qui).
Ritroveremo quindi in libreria nei prossimi mesi, grazie ad Adelphi che si comporta da gran editore, Incontro al fiume, Mr. Norris se ne va e Addio a Berlino che mancavano dagli anni ’9o dalle librerie italiane.
Non potendo volere di più per il momento, invitiamo altri editori, editor e reponsabili di collane a cogliere un’occasione unica e a cercare anche qui i libri da ristampare e riportare nelle librerie, meritandosi i dovuti osanna pubblici. 
Così vi salutiamo e vi lasciamo a scorrere l’infinita lista di libri…  da ristampare!

Ghiannis Ritsos, Quarta dimensione (Crocetti 2001)
Ottiero Ottieri, Tutte le poesie (Marsilio 1986)
Lev Tolstoij, I diari (Longanesi 1980)
Aldo Palazzeschi, L’incendiario (Mondadori, Oscar classici poesia del novecento 2000)
Antonio Pizzuto, Pagelle I e II (1973/1975)
Nicola Pugliese, Malacqua (Einaudi 1977)
Kenzaburo Oe, Gli anni della nostalgia (Garzanti 2001)
Kenzaburo Oe, Il grido silenzioso (Garzanti 1999)
Vittorio Alfieri, Della tirannide (Laterza 1927, Einaudi 1943, Rizzoli 1949, Bur Rizzoli 1996)
Donald Barthelme, Il padre morto (Einaudi 1979)
Bruno Brancher, L’ultimo Picaro, l’uomo delle biciclette gialle (All’insegna del pesce d’oro di Vanni Schewiller-Milano 1991)
Anacleto Verrecchia, Diario del Gran Paradiso (Fogola 1997)
Massimo Ferretti, Allergia (Garzanti 1963, Marcos y Marcos 1994)
Franco Fortini, Una volta e per sempre- poesie(Einaudi 1978)
Franco Fortini, Questo muro – poesie (Mondadori 1973)
Crockett Johnson, Barnaby e Mr. O’ Malley (Oscar Mondadori 1976, striscia a fumetti)
Max Brod, Vita battagliera. Autobiografia (Il Saggiatore, 1967)
Michele Mari, Tutto il ferro della torre Eiffel (Einaudi 2002)
Michele Mari, La stiva e l’abisso (Einaudi 2002)
Botho Strauss, La dedica (Guanda 1982)
Karel Čapek, Hordubal ed altri (Silva, 1961)
Jiří Fried, I minuti contati (Bompiani, 1964)
Jiri Fried, Hobby (Einaudi 1975)
Etienne Pivert De Senancour, Oberman (Rizzoli 1963)
Julius Fucik, Scritto sotto la forca  (Universale Economica, 1951)
Evgenij Evtusenko, Il posto delle bacche (Einaudi 1982)
Ladislav Fuks, Il bruciacadaveri (Einaudi, 1972)
Ladislav Fuks, Una buffa triste vecchina (Garzanti, 1972)
Jaroslav Hašek, Il tuono viola e altri racconti (Nuova Accademia, 1963)
Jaroslav Hašek, Il racconto del parroco Andrea (Nuova Accademia, 1965)
Pavel Kohout, La carnefice (Editori Riuniti, 1980)
Věra Linhartová, Interanalisi del fluito prossimo (Einaudi, 1969)
Josef Škvorecký, I vigliacchi (Rizzoli, 1969)
Josef Škvorecký, Leoncino (Garzanti, 1971)
Ludvík Vaculík , Le cavie (Garzanti, 1974)
Carl Sagan, Il mondo infestato dai demoni (Baldini e Castoldi Dalai 1997 e 2001)
Samuel R. Delany, Dhalgren (Libra Editrice 1982, Fanucci 2005)
Marosia Castaldi, Per quante vite (Feltrinelli 1999)
Matteo Galiazzo, Cargo (Einaudi 1999)
Emanuel Swedenborg, Arcana Coelestia (inedito)
Emanuel Swedenborg, Il diario dei sogni (??????)
Mircea Eliade, Notti a Serampore (Jaca Book 1985)
Francesco Permunian, Cronaca di un servo felice (Meridiano Zero  1999)
John Barth, Il coltivatore del Maryland (Rizzoli 1968)
John Barth, Chimera (inedito)
John Barth, La casa dell’allegria (Rizzoli 1974)
John Barth, Gilles Ragazzo-Capra (Rizzoli 1972)
Victor Pelevin, Babylon (Mondadori 2000)
Edith Bruck, In difesa del padre (Guanda 1980)
Edith Bruck, Il tatuaggio (Guanda 1975)
Edith Bruck, Due stanze vuote (Marsilio 1974 e 1996)
Yves Simon, La deriva dei sentimenti (King Kamehameha Press 1997)
Jean Philippe Toussaint, La stanza da bagno (Guanda 1986)
Julien Gracq, molti libri anche inediti tra cui La riva delle Sirti (Mondadori 1952/Guida 1990), Nel castello di Argot (Bompiani 1968/Theoria 1990) e La penisola (Einaudi 1972)……
Eric Hebborn, Troppo bello per essere vero (Neri Pozza 1994)
Bohumil Hrabal, Spaccone dell’infinito (Hestia 1998)
Robert Chambers, Il re in giallo (prima edizione1895, Fanucci 1975)
Edmund White, E la bella stanza è vuota (Einaudi 1992)
Edmund White, L’uomo sposato (Baldini e Castoldi Dalai 2001)
Edmund White, Stati del desiderio (Zoe 1996)
Christopher Isherwood, Incontro al fiume (Guanda 1994)
Christopher Isherwood, Mr. Norris se ne va (Einaudi 1993)
Christopher Isherwood, Addio a Berlino (Garzanti 1999)

David Leavitt, Mentre l’Inghilterra dorme (Oscar Mondadori 1995)
Lewis Mumford, Il mito della macchina (Il saggiatore 1969)
Hermann Broch, Il Kitsch (Einaudi 1990)
Hermann Broch, I sonnambuli (Einaudi 1997-trilogia)
Elias Canetti, Teatro (Einaudi 1982)
James Laughlin, Scorciatoie. Poesie 1945-1997 (Oscar Mondadori Poesia del Novecento)
Louis Ferdinand Celine, Nord [secondo romanzo de “La trilogia del Nord”] (Einaudi Gallimard 1994)
Daniele Del Giudice, Nel museo di Reims (Mondadori 1989)
Giorgio Manganelli, Discorso dell’ombra e dello stemma, o, Del lettore e dello scrittore considerati come dementi (Rizzoli 1982)
Luigi Malerba, Il protagonista (Bompiani 1973/oscar Mondadori 2000)
Eric Maria Remarque, L’obelisco nero (Mondadori 1971)
Norman Mailer, Un sogno americano (Einaudi 2004)
Giuseppe Pontiggia, La morte in banca (Oscar Mondadori 2003)
Seamus Heaney, Vedere cose (Mondadori 1997)
Mario Martelli, Il rovescio della poesia, interpretazioni montaliane (Longanesi 1977)
Paolo Volponi, Il lanciatore di giavellotto (Einaudi 1981)
William Styron, Un letto di tenebre (Mondadori 1983)
Paul Loup Sulitzer, Il re verde (Mondadori 1988/ Sperling 1999)
Viktor Sklovskij, L’energia dell’errore (Editori Riuniti 1984)
Giuseppe Conte, I giorni della nuvola (Rizzoli 1990)
Maurice Blanchot, L’infinito intrattenimento (Einaudi 1977-1981)
Rafael Sanchez Ferlosio, Imprese e vagabondaggi di Alfanhuì (Theoria 1991)
Antonio Delfini, Il ricordo della basca (Garzanti 1992)
Jean Meslier, Il Testamento (Guaraldi 1972)
István Orkény, Giochi di gatti (E/O 1990)
George Orwell, Senza un soldo a Parigi e a Londra (Mondadori 1981 e 1994)
André Breton, Antologia dello humor nero (Einaudi 1996)
Evgenij Ivanovič Zamjatin, Noi (Feltrinelli 1963)
Antal Szerb, Il viaggiatore e il chiaro di luna (E/O  1997)
Stefano Massaron, Residui. L’avvento di nuovi umani (Addictions-Mageles Editoriale 1998)
Jamie O’Neill, Due ragazzi, Dublino e il mare (Rizzoli 2003)
Henry Miller, Big Sur e le arance di Hieronymus Bosch (Mondadori 2000)
A cura di Masolino D’amico, Vita di Oscar Wilde attraverso le lettere (Einaudi 1977)
Delmore Schwartz, Nei sogni cominciano le responsabilità (Serra e Riva 1990)
Samuel Becket, Il Primo amore e Malone muore facente parte della trilogia (edizioni varie sparse di venti o trenta anni fa)
Albert Schweitzer, La mia vita e il mio pensiero (Edizioni comunità 1983?)
Matteo Curtoni, Una notte a mangiare smania e febbre (Frassinelli 2000)
Francesco Tacconi, La banda del caos (Mondadori 2000 e 2005??)
Francesco Tacconi, Il misterioso Bisso Galletto (Mondadori 2001)
Joao Guimaraes Rosa, Corpo di ballo (Feltrinelli 1964)
Kardos G. Gyorgy, I sette giorni di Avraham Bogatir (E/O 1988)
Edward M. Foster, Aspetti del romanzo (Garzanti 1991)
Jens Grondhal, Silenzio in ottobre (Einaudi 2003)
Alba de Cespedes, tutti i libri di narrativa e di poesia
Henri Wallon, tutti i libri (immaginiamo di psicologia e pedagogia pubblicati negli anni settanta)
Georg Simmel, viene segnalato che non si trovano in circolazione i titoli del filosofo e sociologo tedesco.
Nikos Kazantzakis, Zorba il greco (Mondadori 1989)
Rocco Carbone, Agosto (Theoria 1993)
Rocco Carbone, Il comando (Feltrinelli 1996)
Rocco Carbone, L’assedio (Feltrinelli 1998)
Rocco Carbone, L’apparizione (Mondadori 2002)
Remo Teglia, Mala Castra (Einaudi 1965)
Remo Teglia, La Ballata del mezzadro (Einaudi 1971)
Remo Teglia, Terre e ghiaie (Einaudi 1973)
Pavel A. Florenskij, La Colonna e il Fondamento della Verità (Rusconi 1998)
Ardengo Soffici, Lemmonio Boreo ovvero l’allegro giustiziere (Vallecchi 1943)
Mario Lattes, Il borghese di ventura (Einaudi 1975)
Gabriele D’Annunzio, Solus ad solam (1939)
Gabriele D’Annunzio, Le cento e cento e cento pagine del libro segreto di Gabriele D’Annunzio tentato di morire (1935)
Piero Ottone, L’aliseo portoghese (Longanesi 1989)
Paola Drigo, Maria Zef (Treves 1935 e altri 1998 e 2003)
Silvio Micheli, Pane duro (Einaudi 1946)
Umberto Fracchia, Angela (Mondadori 1923 e success. 1964)
Bruno Cicognani, La Velia (Vallecchi 1979)
Federico De Roberto, Ermanno Raeli (1889)
Federigo De Roberto, L’imperio (Mondadori 1994)
Arrigo Benedetti, Il passo dei Longobardi (Mondadori 1964)
Antonio Barolini, Una lunga pazzia (Feltrinelli 1962)
Dino Terra, Ioni- [Qualche tempo in due umani e di un demone-Storia con avvenimenti rari, normali, curiosi e straordinari-Più delle considerazioni e altre cose interessanti] (1929)
Paolo Valesio, Ascoltare il silenzio. La retorica come teoria (Il Mulino 1986)
Anatolij Rybakov, I figli dell’Arbat (Rizzoli 1988)
Stefano D’Arrigo, Horcynus Orca (Rizzoli 2003)
Gaia Servadio, Tanto gentile e tanto onesta (Feltrinelli 1967)
Kurt Gutkind, Cosimo de’ Medici il Vecchio (Giunti Martello 1982)
Hans Baron, La crisi del primo Rinascimento italiano. Umanesimo civile e libertà repubblicana in un’età di classicismo e di tirannide (Sansoni 1970)
Leo Pestelli, Racconto Grammaticale (Longanesi 1967)
Giorgio Simonotti Manacorda, I banchi di Terranova – poesie(Einaudi 1967)
Pier Massimo Forni, Stemmi – poesie (Schweiller 1977)
Giorgio Vigolo, Mille e una sera all’opera e al concerto (Sansoni 1971)
Tom Robbins, Uno Zoo lungo la strada (Baldini e Castoldi Dalai 2003)
Tom Robbins, Profumo di Jitterbug (Baldini e Castoldi Dalai 2003)
Ton Robbins, Natura morta con picchio (Baldini e Castoldi Dalai 2007)
Graham Greene, Il nocciolo della questione (Oscar Mondadori 2002)
Graham Greene, La roccia di Brighton (Bompiani 1996), chiedesi ritraduzione e ristampa.
Henry James, Gli ambasciatori (Frassinelli 1998)


I LIBRI DI PROSSIMA RISTAMPA
(che abbiamo tolto quindi dalla lista di richieste di ristampa)

Evgenij Zamjatin, Noi (Lupetti 2009) [aggiunto in quanto sfuggito essendo andato in ristampa in contemporanea all'inizio di questa iniziativa]
Carlo Coccioli , Documento 127 (Erasmo Editore -Livorno-, inizio 2010)
Carlo Coccioli, Requiem per un cane (Marsilio editore, inizio 2010)
Carlo Coccioli, Budda e il suo glorioso mondo (Marsilio editore, probabilmente entro il 2010)
Carlo Coccioli, Fabrizio Lupo (Marsilio editore, data da definire)
Carlo Coccioli, Il cielo e la terra (Marsilio editore, data da definire)
Christopher Isherwood, Incontro al fiume (Adelphi, data da definire)
Christopher Isherwood, Mr. Norris se ne va (Adelphi, data da definire)
Christopher Isherwood, Addio a Berlino (Adelphi, data da definire)

About these ads

85 pensieri su “Mille e non più mille… libri da ristampare!/3

  1. questi 4 libri fondamentali di Giuseppe Mazzotta aspettano ancora la traduzione in italiano

    Dante, Poet of the Desert: History and Allegory in the Divine Comedy (Princeton, 1979);

    The World at Play in Boccaccio’s Decameron (Princeton, 1986);

    Dante’s Vision and the Circle of Knowledge (Princeton, 1993);

    The Worlds of Petrarch (Duke UP, 1993);

  2. Sono felicissima….se è vero che ristamperanno i libri di Christopher Isherwood. Grazie, grazie a tutti voi, M.Luisa.

  3. @m.luisa

    Visto che la fonte della notizia è una reponsabile Adeplhi come la signora Marchi la notizia è certa. Sicuramente essendo tre i libri in questione credo che ne pubblicheranno uno all’anno, ma questa è solo una mia supposizione.
    S.B.

  4. Io vorrei che fossero ristampati i segg. due libri:

    - Klibansky,Panofsky,Saxl, Saturno e la melanconia, ed. Einaudi.

    - Paolo Sarpi, Istoria del Concilio Tridentino, a cura di C.Vivanti,ed. Einaudi, 1974

    Sarebbe un sogno che qualche editore traducesse in italiano il grande studio sui “primitivi fiamminghi”:

    - Erwin Panofsky, Early Netherlantish painting, 1953

  5. Una delle cose belle che possono accadere compilando liste come questa, pur nascendo da una svista….UN ALTRO EDITORE (cioè non quello che l’ha ristampato) ci segnala che il libro “Noi” di Evgenij Zamjatin è stato appena ristampato a novembre 2009 da Lupetti Editore. Lo vedete qui, nella collana I RIMOSSI: http://www.lupetti.com/
    Evidentemente tra i 300 circa libri controllati ci era sfuggito. Siamo lieti della coincidenza fortunosa.
    E’ un’altra bella notizia per noi e soprattutto per chi l’aveva segnalato.
    S.B.

    • Ciao Francesco! io sto giusto ora facendo una tesi su Giulio Del Tredici. Autore dimenticato ma con una forza sorprendente… assolutamente da leggere! Tarbagatai è una sorta di epopea barbarica ma con tendenze fortissime all’attualizzazione dei contenuti! lo trovi solo sul mercato antiquario visto ma costa pochissimo e ne vale la pena!

  6. Ciao Francesco.
    Mi pare che ci siano alcune copie dell’edizione originale del 1978 disponibili in Maremagnum (il link lo trovi qui da noi nella colonna a destra ricerche e cataloghi). Se lo vuoi leggere lo puoi ordinare da lì credo.
    Comunque mi pare proprio che lo possiamo inserire nella lista dei libri da ristampare visto che è fuori catalogo.
    S.B.

  7. grazie,Simone,il libro ce l’ho (e finora,una ventina di pagine,mi sembra piuttosto notevole).Quello che intendevo chiedere(il mio commento precedente non spicca per chiarezza)è qualche informazione sull’autore del libro: in rete non si trova quasi nulla
    di nuovo

  8. i miei libri
    - P. A. Florenskij, La colonna e il fondamento della Verità, Rusconi 1998.
    - P. A. Florenskij, Il cuore cherubico, Piemme 1999.
    - P. A. Florenskij, il significato dell’idealismo, Rusconi 1999.
    grazie

  9. Credo che un grande latitante dalle patrie ristampe sia Primavera Nera di Henry Miller. Un tempo era pubblicato da Feltrinelli, poi passò agli Oscar Mondadori. Oggi è presente nel Meridiano dedicato a Miller, ma un’edizione autonoma mi pare non esista più. Tuttora è presente mi pare nel catalogo Mondadori, ma si sa che si tengono i titoli in catalogo, pur dichiarandoli indisponibili, per non perderne il diritto alla pubblicazione. Eppure è considerato l’anello di congiunzione fra i due Tropici. C’è qualche speranza di vederlo ristampato?

  10. Io vorrei poter regalare di nuovo “Congetture su Jakob” di Uwe Johnson, ormai introvabile. C´è da dire però che Feltrinelli, di Johnson, sta cercando di ripubblicare, faticosamente e lentamente, in nuova e completa traduzione Anniversari. Attendiamo il terzo volume.

  11. Grazie a tutti per le segnalazioni che continuano ad arrivare.
    Oggi si parla della nostra e vostra iniziativa anche nelle pagine culturali di questo quotidiano, con un articolo a firma Luigi Mascheroni che potete leggere anche qui: http://www.ilgiornale.it/cultura/cultura/22-01-2010/articolo-id=415743-page=0-comments=1

    Chiediamo a tutti quelli che transitano in Samgha, vista la quantità di libri da ristampare che costantemente aumenta di segnalare se per caso ci siamo persi qualche ristampa da qui in avanti, e a chi lo sapesse,per qualche motivo, di segnalarci se qualche editore ne ha in progetto qualcuna riguardante i libri che abbiamo in lista. Questo perché certo in futuro non avremo la possibilità di tenere sotto controllo “tutto” della nostra e vostra lista ed essendo questa una sorta di inziativa collettiva c’è bisogno della passione e dell’attenzione di tutti noi che la stiamo compilando.
    Continuate quindi a parlare dei libri che amate, che se riusciremo a riportare in libreria almeno qualcuno di questi libri sarà soprattutto per merito vostro, lettori che scelgono i libri che vogliono leggere, rileggere e riavere in casa.
    S.B.

  12. Ciao a tutti, ecco il mio titolo:
    Rick Moody, Rosso Americano, Bompiani, 2001.
    Fuori catalogo su ibs, introvabile in libreria.
    Complimenti per l’iniziativa, davvero lodevole.

  13. Vi faccio i complimenti per la splendida iniziativa. Io vorrei parlare del mio libro preferito: “viaggio al termine della notte” di Celine.
    Da quel che so, in commercio esiste soltanto un’edizione di Corbaccio del 1996 (14 anni fa!!), rilegata, e che costa 24 euro. Ovviamente questo allontana molti tra i lettori giovani! cosa aspettano a fare una nuova edizione, magari economica, di questo capolavoro?
    grazie mille!

  14. avete ricordato molti libri dimenticati, ma credo che il buco più grosso sia: Poesia e verità l’autobiografia di goethe del 1830. Mi pare fosse un Einaudi di decenni fa, adesso non sta nemmeno in catalogo. A meno che mi sia sfuggita qualche altra traduzione.

  15. @bobo

    A quanto sembra la ristampa di “Viaggio al termine della notte” datata 2005 dovrebbe essere ancora disponibile e ordinabile perlomeno via web nella maggiori librerie virtuali.
    Certo un edizione economica sarebbe sempre la benvenuta ;)

  16. Grazie mille samgha!
    Ne approfitto per fare un altro paio di segnalazioni.
    I libri di Pearl S. Buck sono quasi tutti introvabili, nonostante abbia vinto il Nobel! Segnalo soprattutto:
    Cielo cinese
    Il Frutto mancato
    Sole di mezzogiorno
    Le ragazze di Madame Liang

    inoltre, vorrei dare il mio contributo ad “evidenziare” Il nocciolo della questione di Greene!

  17. ah, Hermann Broch, so della sua esistenza da pochissimo tempo, e vorrei tanto leggerlo. E’ disponibile sia in inglese che in francese, su amazon, ma dato che si tratta pur sempre di traduzioni, tanto vale leggerlo nella mia lingua.
    Io segnalerei “Gog” di Giovanni Papini. Ne ho visto un’edizione del 1995 della Giunti su eBay, ma non saprei dire se si tratti dell’ultima. Comunque, su IBS non compare neppure come “non disponibile”.
    Poi, ho sempre cercato il Teatro di Voltaire, forse mai tradotto in italiano per lo meno dal XVIII secolo, ma so che è di difficile reperibilità persino in Francia.
    Amo molto il nobel norvegese Knut Hamsun, di cui ho un paio di vecchissime edizioni di “Spettri” nella BUR (non ricordo l’anno di pubblicazione, comunque anteriore al 1995) e dei “Racconti”. Ma una delle sue opere principali, “Victoria”, non esiste in italiano.
    Poi, di Goethe, alcune opere storiche: “La Campagna del 1792″ e “L’assedio di Magonza”.
    Infine, un’opera che non ho MAI trovato e tanto cercato: di Thomas Mann, “Carlotta a Weimar”. Almeno Goethe e Mann dovrebbero essere presi in considerazione da qualche editore!

    • Di Knut Hamsun esiste la traduzione italiana di “Victoria” (1898)ed è la traduzione fatta da Giacomo Prampolini nel 1921 e poi riproposta nella collana dedicata ai premi Nobel della UTET poi anche CDE.
      Nello stesso volume si trova anche “Fame”(1890),”Pan” (1894),” Il risveglio della terra”(1917). Naturalmente sono edizioni non di facile reperibilità,però si trovano. E’ stata tradotta anche altre volte ma in edizioni ancora più difficili da reperire.Per quanto riguarda “Spettri”(1881) è di Henrik Ibsen e non di Hamsun. Infine ti consiglio vivamente la trilogia di Broch perche è assolutamente fantastica anche se non semplice.

  18. segnalo:
    Brendan BEHAN: Ragazzo del Borstal, Feltrinelli 1960, ripubblicato, mi sembra, in economica nel 1978 e poi, credo, sparito.

  19. Sarebbe sicuramente da ristampare il bellissimo “Me-Ti, Libro delle Svolte” di Bertolt Brecht. Einaudi dispone già (da quasi 40 anni) della splendida traduzione di Cesare Cases. Che cosa aspettiamo ancora?

  20. Stupenda iniziativa, davvero!
    Mi permetto di ricordare l’assenza, da troppo tempo ormai, di Pierre Klossowski, “Nietzsche e il circolo vizioso”, (Adelphi).
    Non vorrei essere pessimista a riguardo, ma l’ho segnalato persino a Calasso, al termine di una conferenza, e la risposta non fu incoraggiante…

  21. Sicuramente, sarebbe ora di ristampare la leggendaria Trilogia di Samuel Beckett (Molloy – Malone muore – L’innominabile), edita l’ultima volta nel 1996 da Einaudi, nella traduzione di A. Tagliaferri. (considerando, anche, alcuni rapporti più o meno stretti che con quel Beckett intrattengono/hanno intrattenuto alcuni notevoli poeti-prosatori contemporanei).

    Parimenti, una riedizione da parte di Garzanti di “Estetica. Uno sguardo attraverso” di Emilio Garroni sarebbe assolutamente gradita.

  22. Ciao Fabrizio.
    Non credo che in questa lista ci sia stata la volontà di “dimenticare” qualcosa, semplicemente, da tre mesi a questa parte nessun lettore ha segnalato un libro di aforismi. Ora il vuoto l’hai colmato tu (come altri stanno colmando altri vuoti con le ultime segnalazioni su altri libri di altro genere, ad esempio saggi sull’arte o narrativa fantasy o testi di psicologia etc etc..).
    Visto questa tua passione potresti indicare qui nei commenti i libri di aforismi che secondo te sono assolutamente da ristampare? O possiamo prendere per buona come indicazione ed inserire nella lista la tua lista top?
    S.B

  23. La mia lista di aforisti dimenticati (http://fabriziocaramagna.blogspot.com/2010/01/aforisti-da-ristampare_25.html#more) è in fase di aggiornamento, sto cercando di reperire le ultime fonti. Per adesso sono arrivato a 17 autori importanti e dimenticati dalle nostre case editrici (per un totale di 30 pubblicazioni aforistiche), ma entro stasera conto di metterne molti di più.
    Ovviamente – e credo che questo sia lo spirito della lista – non cito i tanti, molti aforisti “marginali” e “improvvisati” con pubblicazioni spesso di “fortuna”.
    Inoltre, (conto di farlo in un prossimo articolo), non cito le opere di aforisti stranieri che meriterebbero di essere tradotte.
    Se volete, potete senz’altro citare la mia lista

    http://fabriziocaramagna.blogspot.com/

  24. Ciao Daniele,
    i libri di scienza ci interessano moltissimo e se giri un po’ per il nostro blog vedrai che ce ne occupiamo parecchio soprattutto attraverso gli articoli di Simone Marini, ma presto ne arriveranno anche altri.
    Certamente possiamo collaborare..ma dovresti farci il favore di segnalrci qui nei commenti i testi scientifici che segnalano a voi (quelli più segnalati), in modo che ci faciliti un po’ il lavoro e l’inserimento magari nella nostra infinita lista. Abbiamo qualche difficoltà a seguire tutte le segnalazioni che stanno arrivando in svariati modi via web…
    Grazie,
    S.B.

  25. Ah, e io credevo che la lista fosse dedicata esclusivamente alla letteratura. Allora aggiungo un testo di filosofia fondamentale come la “Scienza della Logica” di Hegel, di cui, dopo l’edizione del 1981 per i tipi di Laterza, in italiano non s’è visto più nulla.

  26. Arrivo qui cercado informazioni sui Diari di Tolstoj! Penso che la vostra iniziativa sia molto bella oltre che utilissima.
    Nel corso di quest’anno ho tentato di acquistare nuovi i seguenti libri (fondamentali!) ma non li ho trovati e mi sono rivolta alle biblioteche e al mercato dell’usato. Sarebbe ora che venissero ristampati!
    Ecco i titoli incriminati:

    Hemingway “Festa mobile”
    Steinbeck ,”L’inverno del nostro scontento”
    Sherwood Anderson “Racconti dell’Ohio”
    Malamud “L’uomo di Kiev”
    Ernesto Sabato “Prima della fine”, “Il tunnel” e “Lo scrittore e i suoi fantasmi”
    Heinrich Böll “Il treno era in orario – Il pane dei verdi anni”
    Rita Levi Montalcini “Elogio dell’imperfezione”

  27. Ciao,

    prima di tutto volevo segnalare che io Natura Morta con Picchio, di Tim Robbins, l’ho comprato in libreria l’estate scorsa (ma magari era una rimanenza della specifica libreria).

    Poi, ecco i mei due cents di letteratura introvabile che vorrei tanto ritrovare in libreria

    - Vladimir Nabokov: Lezioni di Letteratura (Garzanti, 1993)
    - Vladimir Nabokov: Lezioni di Letteratura Russa (Garzanti, 1994)
    Giacomo Casanova: Storia della mia vita (oddio, forse qualche edizione ancora disponibile si trova – credo quella a cura di Piero Chiara – ma è scempia e mal tradotta. L’edizione integrale mi pare manchi dal 1920!)

  28. CORRIGE: ho confuso i titoli: per Hegel non era la “Scienza della Logica” (di cui Laterza ha ristampato un’edizione proprio due anni fa, ed è facilmente reperibile), ma le “Lezioni sulla filosofia della Religione”, ultima edizione di cui ho notizia sempre Laterza, 1983.

  29. @ Federico
    altrimenti, c’è l’edizione Meridiani Mondadori, ma costa 55€ a volume…e sono tre! Ed è proprio quella tradotta da Piero Chiara.

  30. Grazie a tutti per le segnalazioni e anche per gli interessanti scambi di informazioni. Se trovate qualche inesattezza nella lista o scoprite che è appena stata fatta una ristampa di quel titolo segnalatecelo, così ci aiuterete in questo complesso stilar liste. Stiamo controllando le decine di titoli già pervenuti (almeno un’altr centinaio finora) e che troverete tutti nel prossimo aggiornamento on-line ai primi di marzo. Se il titolo da voi segnalato non comparirà in lista significa che abbiamo trovato un’edizione recente e che il il libro è recuperabile in libreria o nei circuiti di librerie e cataloghi virtuali abbastanza facilmente.
    Nella lista possono essere segnalati tutti i libri, è una lista che comprende tutta la letteratura non solo la narrativa. Finora vi sono libri di narrativa, come di poesia, saggi di vario genere su scienza, arti, poesia, filosofia, letteratura, cinema e persino fumetti.
    S.B.

  31. @Pasenow:

    pensavo che l’edizione della Newton fosse esaurita, grazie per la segnalazione!
    In ogni caso ho avuto modo l’anno scorso di seguire un corso universitario su Casanova e, testo francese a fronte, l’edizione di Chiara risultava carente: saltavano subito all’occhio omissioni e traduzioni di senso scorretto.
    Quella della Newton mi pare invece mancasse di qualche parte, ma non vorrei dire una sciocchezza (l’edizione francese però pare darmi ragione: 3 volumi per un totale di 3600 pagine contro le 1500 dell’edizione Newton)

    Va da sé che non palleggio abbastanza francese per leggere in originale. ;-)

  32. La cognizione del dolore di Gadda nella perfetta edizione critica di Dante Isella.

    Se vi pare poco. (aldilà dei detentori dei diritti su questa particolare edizione)

    Quasi non ci si crede.

  33. @ Federico
    c’è una chiara differenza fra la mole dell’edizione Newton (più o meno 2000 pagine: stranamente ibs dà oltre 2000 per i due volumi, e 1800 se si sommano invece presi separatamente)e le 3700 circa dell’edizione Mondadori. Mi pare strano, dato che in genere Newton pubblicava edizioni integrali. Tuttavia c’è da considerare due fatti: le pagine dei “Mammut” sono di formato maggiore che quelle di un “Meridiano”, quindi c’è più testo; inoltre, nel terzo volume Mondadori ci sono le note, e non so quanto spazio possano prendere (la Newton non ne ha). Non avendo sottomano però la mia copia (sono all’estero per lavoro) non posso controllare per essere più sicuro.

  34. le opere di Melville in quei bei libroni Mursia

    o anche “Mardi” classici garzanti, uscito pochi anni fa e già (nelle librerie) introvabile

    un “classico”

  35. considerato che sono finalmente uscite, per garzanti, tutte le poesie di A. Porta, sarebbe ora di ristampare anche il suo primo romanzo, Partita, edito da Feltrinelli nel 1967

  36. Pingback: Aperiodici pescibanana nella Rete « Samgha

  37. Volevo segnalare che “Dhalgren” di Samuel R. Delany, nell’edizione Fanucci, é al momento disponibile nei Remainder di IBS al 50% di sconto.

    Per i titoli in elenco, anelo una ripubblicazione delle opere di John Barth, del quale possiedo fortunatamente Giles Ragazzo-Capra, recuperato in un Remainder a metà degli anni ’80.

  38. Salve complimenti per l’iniziativa. Sono un giovane accanito bibliofilo e leggendo la lista, oltre che ottimi spunti per la ricerca, mi avete fatto ricordare le biblioperipezie affrontate per cercare alcuni dei titoli suddetti che fortunatamente ora posseggo!
    Non mi sembra di aver letto questi libri nella lista, vi giuro che oltre essere capolavori assoluti m’hanno fatto realmente impazzire per trovarli ed è un peccato immenso:
    1)Alain Robbe Grillet – Topologia di una città fantasma (Guanda 1983)
    2)Raymond Roussel – Impressioni d’Africa (Rizzoli 1982)
    3)Luigi Serafini – Pulcinellopedia piccola (Longanesi 1984)
    4)Milorad Pavic – Paesaggio dipinto con il tè (Garzanti 1991)
    5)William Golding – L’oscuro visibile (Longanesi 1984)

    Come curiosità vi do io un input da bibliofilo, avete mai sentito parlare di Marc Saudade (pseudonimo di noto giornalista) e dei suoi 3 libri scomparsi dalla circolazione, cioè EL CENTRO – L’AMBASCIATORE DI PANAMA – BERSAGLI MOBILI? Beh buona ricerca e a risentirvi!
    PS. Il più impossibile da trovare resta comunque LA SCUOLA DEI CADAVERI di L.F.Celine (Soleil,1997), se qualcuno se ne volesse disfare io sono qui!!!!!

  39. @chorse

    Barth è richiestissimo e continueremo a segnalarlo in lista.
    Per quanto riguarda Dhalgren ciclicamente appare questa disponibilità su ibs e anche altrove ma conosco molte persone che hanno provato a ordinarlo (me compreso fino a che non ho trovato tempo fa l’edizione Libra) e poi si sono sentite dire che non era disponibile…il che fa pensare che ci sia ogni tanto una copia che salta fuori e poi sparisce nel migliore dei casi..per questo chiediamo la ristampa.

    @giuseppe

    Grazie mille per le preziose segnalazioni che includeremo nell’aggiornamento della lista. Faremo ricerche riguardo i tuoi suggerimenti da bibliofilo che ci piacciono molto.

  40. Sono felicissima di aver scoperto il vostro sito (dalle pagine culturali de “Il Giornale. Appassionata di libri(classici e poesia)da anni cerco nelle giacenze delle librerie questo testo edito da Adelphi nel 1980 e ormai esaurito: “Le statue d’acqua” di Fleur Jaeggy. E’ l’unico che mi manca di questa scrittrice che ammiro molto per l’incisività del suo stile scarno e asciutto che sa trasmettere con grande immediatezza un pensiero altamente drammatico. Mi farebbe un immenso piacere se venisse ristampato.

  41. Complimenti per l’iniziativa che ho scoperto casualmente navigando su internet,mi auguro che gli editori italiani,prima o poi,esaudiscano il nostro desiderio di ritrovare in libreria alcuni autentici capolavori letterari!
    Tra i miei introvabili segnalo:

    1)Silvana Grasso,Nebbie di Ddraunara,La Tartaruga,1993;

    2)Silvana Grasso,Ninna nanna del lupo,Einaudi,1995;

    3)Silvana Grasso,L’albero di Giuda,Einaudi,1997;

    4)Charlotte Bronte,Shirley,Mondadori,1995;

    5)Charlotte Bronte,Villette,Fazi,1996;

    6)Giovanni Arpino,La suora giovane,Garzanti,1997.

    Incrocio le dita!
    Cordialmente

    Prof.Davide Guglielmino

  42. Grazie a Rosella e al prof. Guglielmino per queste ultime segnalazioni. Appuntamento per tutti on-line il 3 marzo con l’aggiornamento della nostra e vostra “infinita” lista di libri da ristampare. Ci sono arrivate via mail, nei commenti, via facebook centinaia di segnalazioni di titoli e dopo averle verificate per quanto possibile la nostra lista di libri da ristampare è ormai prossima ai 250 titoli che troverete tutti on-line il 3 marzo.

  43. Pingback: Aforisticamente Blog

  44. PER IL PROF.Davide Guglielmino

    Gentile Prof sono un giovane bibliofilo teramano, intervenuto poco prima di lei come potrà controllare. Le scrivo e spero mi legga, per dirle che mi sono incuriosito ai suoi titoli e le confermo che nonostante i miei “canali” di ricerca ho avuto difficoltà a reperire i suoi titoli desiderati. E ciò mi stimola ancora di più!!!
    Comunque per farla breve le segnalo che del libro di Arpino ci sono copie a bizzeffe su ebay, mentre la libreria antiquaria Scripta Manent (comunque può vedere direttamente su Maremagnum) dovrebbe avere una copia del libro della Bronte – Shirley (Milano, AMZ 1985).
    Attendo trepidante la lista e mimetto a disposizione per eventulai ricerche bibliografiche.
    Buon fine!!!
    Giuseppe

  45. Per Giuseppe

    Grazie per aver preso in considerazione la mia segnalazione!
    Purtroppo l’edizione AMZ di Shirley presente su Maremagnum è una riduzione del romanzo destinata ad un pubblico di adolescenti e non la versione originale di ben più alto ed interessante contenuto!La Mondadori dal 1995 non ha più ripubblicato l’opera,nè ha mai risposto alle mie mail.
    Per quanto riguarda il romanzo di Arpino,mi attiverò immediatamente per comprare una copia su Ebay!
    Ringraziandola ancora,rimango in attesa di altri suoi eventuali consigli per ritrovare i miei introvabili!
    Cordialemente

    Prof.Davide Guglielmino

  46. Volevo segnalare che i libri di Carl Sagan, astrofisico e autore di vari capolavori della divulgazione scientifica sono fuori catalogo da parecchio tempo. In particolare segnalo:

    Carl Sagan, “Cosmo” – Mondadori – 1981
    Carl Sagan, “Contact” – Rizzoli – 1997
    Carl Sagan “Il romanzo della scienza. Il cervello di Paul Broca e altre storie” – Mondadori – 1982

  47. Pingback: Contact - AAA scienza fuori catalogo cercasi

  48. Mi permetto di fare una segnalazione forse non pertinente, ma che mi sta davvero a cuore…
    Da tanti anni cerco “Il Tramonto dell’Occidente” di Oswald Spengler, opera straordinaria nel panorama filosofico novecentesco. Esiste sì un’edizione Longanesi, ma costa 50€ e non ne ho sentito parlare per niente bene. Sarei felicissimo di trovarne, un giorno, un’edizione economica…

  49. @Pasenow

    Hai fatto benissimo a segnalare anche questa cosa. Purtroppo il libro non lo possiamo inserire nella lista di richieste di ristampa perchè più che disponibile (è uscito nel 2008). Per quanto riguarda la questione prezzo (non so della questione curatori e traduzione) credo che sarà difficile avere un’edizione economica e ho visto che anche la precedente edizione Guanda ha lo stesso prezzo. Evidentemente ci sono dei motivi, comunque la tua segnalazione sta qui e sperare in un’edizione economica non costa nulla…
    S.B.

  50. ciao,
    non sono riuscito a trovare questi libri, alcuni dei quali non sono mai stati pubblicati in italiano (chelcicky, saint-evremond):

    Tolstoj – che cos’è l’arte
    Kazantzakis – ascetica
    Kazantzakis – odissea
    Kazantzakis – l’ultima tentazione
    Fenelon – le avventure di telemaco
    Papini – un uomo finito
    Czerniakow – diario 1939/1942
    Dostoevskij – memorie da una casa di morti
    Celine – bagatelle per un massacro
    Chelcicky – la rete della fede
    de Saint-Point – un incesto
    Wieland – storia degli abderiti
    Lamennais – parole di un credente
    Saint-Evremond – la comedie des academistes
    Palomba – morfologia economica

    • Ciao Michele, abbiamo preso nota.
      Il libro di Dostoevskij dovrebbe essere disponibile in edizione BUR abbastanza recente, dai un’occhiata.
      Per gli altri libri, che comunque segnaleremo, ti consiglio di dare un’occhiata al link OPAL che trovi tra i nostri link nella sezione ricerche e cataloghi, lì sono disponibili presso il catalogo dell’università di Torino parecchi testi antichi in pdf. E anche su Google libri naturalmente ho visto che almeno un testo intero è consultabile tra quelli che citavi. Nel frattempo che ce li ridanno su carta ;).
      S.B.

  51. sono un appassionato lettore-collezionista di libri di autori sud-americani, attualmente ne possiedo 1283, sono da anni alla ricerca del libro di J.C.Onetti “Il cantiere” ed.Feltrinelli, fuori catalogo da moltissimi anni. Ovviamente sarei ben lieto di trovare una copia originale e spero che qualche lettore mi segnali l’eventuale ritrovamento, comunque mi accontenterei di una ristampa. Grazie e buon lavoro

    • Grazie Monica delle segnalazioni (e Giuseppe che aiuta i cercatori di libri).
      I libri di Carlo Coccioli, come abbiamo scritto nel secondo aggiornamento andato on-line a dicembre e come potete vedere nella lista dei libri che andranno in ristampa a fine “infinita lista”, saranno tutti ristampati da Marsilio editore. A marzo ne sono in uscita due, tra cui Documento 127 per Erasmo, editore di Livorno.

  52. Oltre che dal mondo (è morto tre mesi fa) è scomparso dai cataloghi italiani Milorad Pavic. Non meriterebbe qualche ristampa… e magari il completamento delal traduzione della sua opera? Grazie all’editore che lo farà e a chi si farà mediatore di questa richiesta. Il precedente editore era Garzanti.

    • Marziller, nell’aggiornamento che andrà on-line il 3 marzo abbiamo un libro di Pavic in lista segnalato da diverse persone, precisamente “Paesaggio dipinto con il té”, se ce ne vuoi indicare qualche altro che secondo te ha la priorità di ristampa o di traduzione perché inedito saremo contenti di aggiungerlo, così da dare un’indicazione più precisa agli editori che volessero riproporre i suoi libri.

  53. grazie a giuseppe per la preziosa informazione, ho già provveduto e speriamo che finalmente anche questo onetti possa ricongiungersi con tutti gli altri suoi “fratelli”. Grazie

    • Caro Felice sono “felice” anch’io di esserti stato d’aiuto.
      Ora ti chiedo io un favore essendo anch’io curioso (un po di tutto) e anche della lettaratura sudamericana. Premetto che vado in ogni letteratura alla riscoperta di autori dimenticati o libri dimenticati di autori celebri (come nel tuo caso).
      Ti dico anche che ne conosco molti ( Rulfo, Donoso, Lezama Lima Cardoso Pires de Andrade…oltre i famosissimi)
      Hai qualche chicca sconosciuta da suggerirmi? O romanzi molto poco noti di scrittori famosi?
      Grazie
      Giuseppe

      • Giuseppe, mi intrometto visto che proprio qui ne ho parlato. Se non lo conosci ti consiglio questo, anche se è un autore sudamericano un po’ sui generis: A cielo aperto
        Simone Battig

  54. mmm… ho letto qualche recensione, grande suggerimento!!!! Questo mi mancava
    Grazie mille e…più di mille!!!!!!!!!!!

  55. Pingback: Mille e non più mille… libri da ristampare!/4 « Samgha

  56. Ciao!
    State facendo un lavoro essenziale!
    Ho una segnalazione: è quasi introvabile “Il prete bello” di Goffredo Parise, capolavoro della letteratura italiana. Per “Fuoco spento” di José Lins do Rego credo che, invece, ci siano ancor meno probabilità di farlo pubblicare di nuovo.

  57. ciao,
    vorrei segnalare i libri di Michele Mari in generale.
    In particolare sono introvabili “La stiva e l’abisso” (già segnalato) e “Rondini sul filo”
    Grazie

  58. finalmente anche l’Onetti che mi mancava (Il cantiere), grazie alla segnalazione di Giuseppe, è arrivato a casa. A proposito di Giuseppe,mi è difficie estrappolare un nome dalla mia lista di sud-americani (adesso sono 1285 e sicuramente ci sono diverse chicche e rarità)potrei inviare copia dell’intera lista se questo può interessare a qualcuno.per quanto chiedeva Elena, a proposito di J.Lins do Rego le confermo che, per quanto mi concerne, ci sono state solo due pubblicazioni in Italia di quest’autore brasiliano: Fuoco spento, ed.Fratelli Bocca 1956; Il treno di Recife, Longanesi 1974, ovviamente introvabili se non su qualche bancarella.

  59. oltre al già citato Primavera Nera di Miller, vorrei segnalare l’assenza di Qualcun altro, dell’italofrancese Tonino Benaquista. E’ un grande romanzo e meriterebbe di essere ristampato…

    Maroc

    • Puoi trovare “Primavera nera” nella traduzione di Attilio Veraldi nel Meridiano Mondadori dedicato a Miller. Costoso però.

  60. segnalo:Henri Daniel-Rops–La spada di fuoco(Medusa mondadori)
    una trilogia di Gertrud von Le fort(di cui ricordo solo un titolo,La corona
    degli angeli(a suo tempo edito da dall’Oglio)
    -Saltykov-Scedrin Gli antichi tempi di Posechove(già Einaudi)

  61. Pingback: Aforisti da ristampare « Aforistica/mente Blog

  62. Pingback: Pensieri librari-tecnologici, in ordine sparso | Space of entropy

  63. Se a qualcuno può interessare, Adelphi ha acquisito i diritti per la traduzione de Alla Curva del Fiume, romanzo africano di V.S. Naipaul. Inoltre da Einaudi mi hanno informato che hanno intenzione di pubblicare Housekeeping di Marilynne Robinson e La Fornace di Thomas Bernhard.
    Un saluto e grazie

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...