Influenze michelangiolesche nella certosa di Serra San Bruno
Saggi

Influenze michelangiolesche nella certosa di Serra San Bruno

di Dario Puntieri* Poco rimane oggi della prima fondazione certosina in Italia voluta da san Bruno di Colonia nel 1091. Il terreno per edificare l’eremo fu concesso al santo e ad altri monaci da Ruggiero di Altavilla pochi anni prima. La certosa, ricostruita alla fine dell’Ottocento per volontà dell’Ordine Generale, con l’intento di conservare le … Continua a leggere

In che senso i qualia sono una mappa cognitiva?
Saggi

In che senso i qualia sono una mappa cognitiva?

di Umberto Brivitello* Amo la regola che corregge l’emozione, amo l’emozione che corregge la regola (Georges Braque) Gran parte delle attuali teorie formulate nel tentativo di districare il dibattito sulla natura della coscienza, sembrano fornire soluzioni necessariamente incentrate su modelli che, partendo dal tentativo di essere esaustivi ad un certo livello di analisi, inevitabilmente finiscono … Continua a leggere

Tempo, Coscienza e Complessità. Viaggio dalla materia al vivente, e ritorno
Saggi

Tempo, Coscienza e Complessità. Viaggio dalla materia al vivente, e ritorno

di Ignazio Licata Tempo e Coscienza. Perché un fisico dovrebbe occuparsi del tempo della coscienza? Più che dal tradizionale “imperialismo” dei fisici, che tendono ad occupare ogni spazio scientifico disponibile colonizzandolo con i loro strumenti, l’intervento è qui reso necessario da una serie di fraintendimenti e false polemiche che rivelano ancora una volta il grado … Continua a leggere

Il trauma e il nulla: sequenze verso l’anti-climax
Cinema/Saggi

Il trauma e il nulla: sequenze verso l’anti-climax

di Silvia Tripodi Tra lo scrivere sul trauma e lo scrivere il trauma, esiste di solito un rapporto di contrappunto: il primo mette l’accento sull’oggettività, il secondo invece sulla soggettività. Rispettivamente oggettivazione e consapevolezza, riorganizzazione degli eventi di fronte a una forma dialogica; processo cognitivo il primo, affettivo il secondo; questa distinzione può aiutarci a … Continua a leggere

Un’odissea allucinata e feroce: Odessa II
Speciali/Travelogue

Un’odissea allucinata e feroce: Odessa II

di Marco Faini * Quanta eleganza nell’Odessa neoclassica, nell’armonia del Municipio con il bel colonnato di un bianco abbacinante, nel Museo Archeologico con la splendida collezione di reperti greci a ricordare che siamo in una zona di vivacissima cultura tardoellenica. Colpisce l’odore dei musei, qui ad Odessa. L’odore familiare e da tempo rimosso di case … Continua a leggere

Dalla critica del  ‘paradosso meccanicista’ del romanzo “Brave New World” all’ideale della rappresentazione cubista
Saggi

Dalla critica del ‘paradosso meccanicista’ del romanzo “Brave New World” all’ideale della rappresentazione cubista

  di Fabio Atzori* E’ certamente un controsenso  tacciare il romanzo BNW di scarsa qualità letteraria o rinfacciare ad Aldous Huxley una limitata perspicacia rispetto all’avvento dell’era atomica. La lungimiranza della sua analisi infatti sembra averla spuntata sulla faciloneria di una certa critica letteraria, che dobbiamo necessariamente ritenere intaccata  dalle insidie  di una stasi  ideologica. … Continua a leggere

Cinema/Saggi

Ermanno Olmi, la Trilogia

La trilogia d’esordio dell’opera cinematografica di Ermanno Olmi, forse il più eretico tra i registi italiani del dopoguerra, comprende Il tempo si è fermato (1959), Il posto (1961) e I fidanzati (1963), e sarà seguita da quella che possiamo considerare una sorta di appendice storica, o di ricapitolazione del precedente lavoro, la biografia di Giovanni … Continua a leggere

Da Thomas Mann al doctor House. Per il centocinquantenario della Biblioteca Nazionale di Firenze
Saggi/Segnalazioni

Da Thomas Mann al doctor House. Per il centocinquantenario della Biblioteca Nazionale di Firenze

di Francesco Bausi* Nel 2011, la gloriosa Biblioteca Nazionale di Firenze compie 150 anni. Io la frequento da oltre tre decenni, anche se, in confronto a quelle offerte dalle altre grandi biblioteche europee e americane, le condizioni per chi vi si reca a studiare non sono certamente delle migliori: la distribuzione dei libri è lenta, … Continua a leggere

Senza categoria

La Visione come Soglia Epistemica tra Informazione Sintattica e Semantica

di Ignazio Licata Institute for Scientific Methodology Ignazio.licata@ejtp.info Il vedere come modello delle relazioni mente-mondo L’atto del vedere costituisce il nostro rapporto primordiale con il mondo, non ci dobbiamo meravigliare perciò se un’attenta analisi dei processi visivi può mostrare una grande complessità teorica che conduce direttamente ai problemi spinosi che si intrecciano al confine tra … Continua a leggere

Senza categoria

Un’idea chiamata Utopia

 di Fabrizio Grasso   Breve archeologia dell’utopia In principio fu Atlantide. È proprio l’isola citata da Platone nel Timeo e nel Crizia (secondo la leggenda, Atlantide, al culmine della sua grandezza, sprofondò sott’acqua in un giorno ed una notte), a fornire l’archetipo mitico e l’ispirazione al pensiero utopico che si svilupperà prepotentemente a partire dal … Continua a leggere

Senza categoria

Mutanti! Mutanti! Mutanti!

Mutants: On the Form, Varieties and Errors of the Human Body, recensione. Nonostante si faccia riferimento alla genetica e ai meccanismi di regolazione cellulare, il libro è leggibile e comprensibile: si rivela uno dei migliori libri di divulgazione scientifica che abbia mai letto. Lontano da un trattazione asettica da manuale, Leroi ci narra delle mutazioni soprattutto attraverso una lunghissima serie di case report: persone vere che hanno convissuto con le loro mutazioni, freaks, e a volte ne sono morti. Continua a leggere

Senza categoria

Samuel Beckett: superamento del film in “Film”

di Alessandro Angeli Come si legge nel saggio di Gianfranco Bettetini, Cinema: lingua e scrittura [1], una pellicola cinematografica è composta da più elementi significanti e a qualunque livello di consapevolezza si trovi lo spettatore egli sa che entrando in una sala cinematografica si mette in contatto con un linguaggio nuovo che è propriamente quello … Continua a leggere

I libri migliori

La scomparsa dei posteri. Premessa ad un discorso sulla poesia

di Fabio De Santis Un funerale Se l’Ottocento ci ha consegnato un celebre funerale, quello di Dio, dell’altra clamorosa sepoltura, avvenuta nel XX° secolo, non se ne è parlato abbastanza, probabilmente. La scomparsa della posterità, infatti, è sembrata consumarsi senza clamori, forse perché non ha infranto cuori, non ha incontrato il disappunto di potenti correnti … Continua a leggere

Hans Urs von Balthasar La “Teologia dei tre giorni” e l’estetica contemporanea come luoghi di un possibile confronto
Filosofia/Saggi

Hans Urs von Balthasar La “Teologia dei tre giorni” e l’estetica contemporanea come luoghi di un possibile confronto

  di Andrea Ponso Breve introduzione metodologica Molto spesso le analisi sui rapporti tra letteratura e religione si sono fermate, per la maggior parte, agli apporti di tipo contenutistico, alle immagini e agli stilemi ricorrenti, ad analizzare una sorta di ur-testo sotterraneo (le Scritture) che in qualche modo fornisce la linfa di tradizione per la … Continua a leggere

Senza categoria

Emergenza, Senso, Computazione. Note su “La logica aperta della mente” di Ignazio Licata

di Francesco La Mantia Ignazio Licata, La logica aperta della mente, Torino, Codice edizioni, 2008 È difficile poter stabilire con esattezza che genere di libro sia La logica aperta della mente, l’ultimo saggio di Ignazio Licata pubblicato dalla casa editrice Codice di Torino. Sicuramente non è un libro banale: la scrittura di Licata è teoricamente … Continua a leggere

Senza categoria

COMUNICAZIONE, EMERGENZA, APERTURA LOGICA – PARTE II (Ignazio Licata 2007)

    4. Apertura Logica, Emergenza e Computazione   L’emergenza, ossia la “produzione di novità” dalla trama di inter-relazioni tra le componenti di un sistema (particelle, moduli, agenti, gruppi) è una nozione peculiare dell’approccio sistemico-cibernetico e ne costituisce una delle ragioni più profonde. Se infatti ogni comportamento collettivo fosse ricavabile direttamente dall’analisi dei suoi elementi … Continua a leggere

Senza categoria

COMUNICAZIONE, EMERGENZE, APERTURA LOGICA – parte I (Ignazio Licata 2007)

Pubblicato in Giornale Storico del Centro Studi di Psicologia e Letteratura,vol.4, “Psicologi(a) & Comunicazione”, Aprile 2007     1. Per un’Epistemologia della Mente e della Vita   In uno dei “meta-loghi” scritti con la figlia Mary Catherine e poi apparsi in volume nel 1987 con il titolo Angels Fear – Towards an Epistemology of the … Continua a leggere

Senza categoria

Il futuro dello spaziotempo

The Future of Spacetime e’ una raccolta di 6 saggi sulla natura dello spaziotempo e sulla fisica che dovrebbe celarsi dietro le macchine del tempo. Non rabbrividisca il lettore senza competenza: si tratta di un’opera divulgativa, pensata per un pubblico interessato, ma non necessariamente con un background scientifico o matematico. I capitoli sono  organizzati in … Continua a leggere

Senza categoria

Dio, Linguaggio e Logica (Ignazio Licata 1993)

Presentiamo un saggio di Ignazio Licata che, scritto nel lontano 1993, fornisce ancora oggi un’ampia panoramica e un’ ottima miniera di spunti di lettura riguardo gli strumenti del sapere che nell’ultimo secolo, soprattutto, hanno portato l’uomo ad un tentativo di sintesi di enorme complessità per avvicinarsi a quelle necessarie domande fondamentali  per ricostruire un senso della … Continua a leggere

Senza categoria

Adelchi Baratono e Adriano Tilgher, due filosofi da ristampare

Non so se la mancata ripubblicazione di opere senza dubbio decisive per la cultura del Novecento sia da addebitare alla spasmodica ricerca, da parte delle case editrici (anche quelle più scientificamente accreditate), di gratificazioni economiche che (è triste dirlo) soltanto libri à la mode possono loro procurare. Peccato che queste case editrici (tra le più … Continua a leggere

Senza categoria

Spazio, Tempo e Materia: una Visione Unitaria. Due saggi di Ignazio Licata

Siamo particolarmente contenti (e anche orgogliosi) di poter pubblicare in Samgha due  saggi  del fisico teorico Ignazio Licata, che con la sua capacità divulgativa, accompagnata nel secondo saggio dalle “visionarie” opere dell’artista Teresa Iaria, ci offre la possibilità di entrare nell’affascinante mondo dove si incontrano relatività generale e meccanica quantistica, scoprendone le “ultime notizie”. Come tutto quello che pubblichiamo vi … Continua a leggere

Senza categoria

La storia dell’altro

In questo inizio d’anno, pieno di buoni propositi di tutti, come tutti gli anni, mi piace segnalare con una breve nota un libro, un saggio, che due comunità rappresentate da studenti e insegnanti danno di quello che può significare trasmettersi informazioni, memoria, conoscenza. Un libro bello e importante: La storia dell’altro (Una città 2003), che … Continua a leggere

Senza categoria

La teoria di Darwin prende a cazzotti persino le nanomacchine! (grazie a un manga)

Vita artificiale che si evolve da sé, dopo la catastrofe che spazza via la vita biologica. E’ uno scenario interessante, ma come potrebbe essere possibile? L’intuizione è semplice e mi è stata fornita da una fumetto giapponese, Alita Last order. Mettiamo insieme nanomacchine impazzite e la teoria di Darwin, procedendo un passo alla volta. Continua a leggere

Senza categoria

Ray Kurzweil, La singolarità è vicina

Quale futuro per l’umanita’? Semplice: trascenderemo. Trascenderemo il concetto stesso di essere umano, espanderemo le nostre intelligenze oltre i limiti del cervello biologico, integrandolo con le macchine, e alla fine satureremo l’universo di informazione. Il che, a pensarci bene, ci fornisce il primo esempio di cui sia a conoscienza di un destino per l’universo (l’essere appunto saturato di informazione) che non si basi su una qualunque forma di teismo. Continua a leggere