Ultimi articoli
La poesia ci legge. Su “Lettere dal mondo offeso” di Christian Tito   
Epistolari/Poesia/Saggi

La poesia ci legge. Su “Lettere dal mondo offeso” di Christian Tito  

  di Antonio Devicienti Ho avuto la fortuna d’incontrare questo libro direi ancora nella sua penultima fase di scrittura, per poi riattraversarlo nella versione definitiva che tutti possiamo leggere nel bel volume (anche dal punto di vista editoriale) dell’Arcolaio. Ricordo ancora la fortissima emozione che provavo leggendone le bozze e il desiderio che nacque di … Continua a leggere

Luca Buonaguidi: India. Complice il silenzio.
Poesia

Luca Buonaguidi: India. Complice il silenzio.

Secondo la tradizione indiana, cinque sono gli elementi che compongono ogni essere umano: terra, acqua, fuoco, aria e spazio. Sulla base della loro diversa combinazione nel corpo si ottengono tre tipi umani qualitativamente diversi: Vata, Pitta e Kapha. Alla prima categoria appartengono le persone fatte principalmente d’aria e di spazio; alla seconda, invece, quelle composte … Continua a leggere

Cinque inediti di Lia Serafini
Poesia

Cinque inediti di Lia Serafini

  Lia Serafini è una musicista di fama internazionale che deve il suo successo anche alla sua particolare voce di soprano e alle sue raffinate interpretazioni di musica del Seicento. I suoi versi, nitidi ed eleganti, sono dotati di originale musicalità; la ricerca interiore si abbandona, fiduciosa, al ritmo armonico della natura. Si riportano alcuni testi … Continua a leggere

Inma Otero intervista Anxos Suma
Interviste/Letteratura galega/Narrativa

Inma Otero intervista Anxos Suma

Il presente contributo è stato già pubblicato su Insula europea, fondata e diretta da Carlo Pulsoni (http://www.insulaeuropea.eu/), dove è possibile anche scaricare l’intervista in lingua originale Anxos Sumai (Catoira, 1960), scrittrice, traduttrice e documentarista, è una delle autrici più rilevanti della letteratura galega. Comincia il suo percorso narrativo a metà degli anni 80, ottenendo da … Continua a leggere

Un’amicizia durata mezzo secolo: il carteggio Contini-Sinigaglia a cura di Gualberto Alvino
Carteggi/Segnalazioni/Speciali

Un’amicizia durata mezzo secolo: il carteggio Contini-Sinigaglia a cura di Gualberto Alvino

Dall’Introduzione di Gualberto Alvino*   La corrispondenza tra Gianfranco Contini e Sandro Sinigaglia[1] — iniziata nel 1944 e protrattasi quasi ininterrottamente fino al 1989, a pochi mesi dalla scomparsa d’entrambi — costituisce una vistosa eccezione nel folto epistolario del Domese, scaturendo non già, come negli altri casi, da ragioni d’ordine letterario o professionale, ma da … Continua a leggere